0

Professionisti e imprese: al via nuovi corsi WordPress

WordPress apre sempre più le sue porte ai professionisti e alle imprese: il Cefas, azienda speciale della camera di commercio Viterbo, ha deciso, infatti, di lanciare due nuovi corsi brevi. L’obiettivo è quello di sfruttare il grande successo dei corsi effettuati in passato, per offrire ai partecipanti nuovi “percorsi digitali” che spieghino come utilizzare uno dei programmi più diffusi e usati per la creazione di blog e siti web. Questi aggiornamenti personali consentiranno ai professionisti di scoprire quali siano i segreti di WordPress, imparando a gestire contenuti testuali e multimediali, che possono essere aggiornati in maniera dinamica.

I corsi si terranno presso la sede di viale Trieste numero 127 a Viterbo, grazie alla collaborazione con il Punto impresa digitale della camera di commercio. Il programma prevede che un modulo si svolga dalle ore 15 alle 18, con 5 incontri totali da 5 ore ciascuno. Saranno presentate lezioni con formazione frontale e anche esercitazioni pratiche.

Quali sono i punti centrali del programma dedicato a WordPress

 L’obiettivo degli incontri è quello di esplorare quindi, a 360°, i vantaggi e soprattutto la gestione basica di questo software. Già nel mese di marzo è stata avviata la prima parte del programma, dedicata proprio all’uso di WP. Si è parlato di siti web, elencando i concetti chiave che trovi su www.wordcamp.it, le diverse tipologie dei siti web, valutando il settore di appartenenza di WordPress. Si è poi passati ai seguenti punti:

Continue Reading

0

Alla scoperta dei lavori del futuro: le professioni “digitali”

Il futuro è digitale, e questo si sapeva. Ma è soprattutto il mondo del lavoro ad adattarsi a questa necessità, presentando una serie di nuove professioni che diventeranno veri punti fissi per le nuove generazioni. A spopolare sarà la figura del “digital analyst”, che analizza i dati di vendita e i risultati delle campagne di marketing, oltre alle tendenze. Si passa poi ai “digital marketer”, che sono chiamati per i progetti di web marketing. E se si parla di social network non si possono dimenticare i  “social media manager”, figure che permettono a un’azienda di ottenere sempre e solo il meglio dalle risorse web. E questi sono solo alcuni dei tanti esempi di ciò che troveremo nel nostro cammino.

A confermare questo trend, in merito alle professioni del futuro è Assolombarda, associazione degli industriali di Monza, Milano e Brianza. Grazie all’elenco diffuso si scoprono così le possibilità lavorative del futuro all’interno del settore comunicazione.

Continue Reading

0

A Rimini per l’innovazione: il Manifesto per il Digitale Sociale

La comunità dell’Innovazione Sociale Digitale italiana ed europea si è incontrata il 23 maggio a Rimini, all’Innovation Square per poter vivere una giornata fatta di dibattito, condivisione e confronto. L’obiettivo era, ed è ancora, quello di poter dare vita a un Manifesto che abbia peso e valenza a livello europeo. Questo workshop è stato collocato nel contesto dell’iniziativa Rimini Wake Hub, che ha riunito tra i tanti anche i rappresentanti della Commissione Europea. Questo evento ha rappresentato una tappa importante per la redazione di un Manifesto globale per il sistema digitale, con contributi di speakers e condivisione delle priorità del settore.

La comunità digitale riminese ha presentato alcune esperienze legate al contesto locale, per confrontarsi con l’innovazione e la ricerca internazionale. La comunità dell’Innovazione Sociale Digitale europea del resto vanta il prestigio di start-up, organizzazioni no profit, che hanno coinvolto tra i tanti anche i ricercatori, il mondo accademico fino ai policy makers.

Da notare che le tecnologie digitali sono un mondo fondamentale per cogliere grandi opportunità di sviluppo: pensiamo per esempio alla scuola, all’integrazione, allo sviluppo sostenibile e ai più disparati servizi. Si tratta di una risorsa importante per lavorare sulla distribuzione delle risorse finanziarie, sulla sperimentazione, l’innovazione, l’educazione e la disponibilità di sistemi.

0

Working Capital

Dagli spazi di “Stazione Futuro” ha preso il via il Tour dei Mille, il percorso che nel corso del 2011 raccoglierà le migliori idee per rilanciare l’innovazione sul territorio nazionale, fare ricerca e impresa e riscrivere il futuro del Paese.

L’iniziativa prende le mosse dal progetto Working Capital, lanciato nel 2009 da Telecom Italia con l’obiettivo di far nascere e sostenere l’impresa giovanile basata sulla rete e sulle nuove tecnologie.

Il Tour dei Mille partito da Torino il 18 marzo, percorrerà la penisola, facendo tappa a Palermo, Napoli, Firenze, Trieste e Milano, alla scoperta dei nuovi eroi che, armati di idee imprenditoriali, si sfideranno per ottenere la vittoria finale.

L’iniziativa si rivolge a quattro aree di business – Internet Web e ICT, Green (tecnologie ecosostenibili), Bio & Nano (bio-lifecare e nanotecnologie) e Social Innovation (iniziative che promuovono l’innovazione sociale).

C’è tempo fino a inizio luglio per inviare le proprie proposte.
Per saperne di più vai sul sito www.workingcapital.telecomitalia.it

0

Esperienza Italia

Torino e il Piemonte presentano Esperienza Italia: l’appuntamento dedicato all’Italia e alle sue eccellenze in occasione del 150° anniversario dell’Unità nazionale.

Dal 17 marzo 2011, per 9 mesi, il palcoscenico torinese ospiterà mostre, eventi, manifestazioni sportive, spettacoli, concerti, conferenze, coinvolgendo e facendo anche riflettere sul processo di unificazione e di costruzione dell’identità italiana.

Due i luoghi protagonisti: le Officine Grandi Riparazioni, che diventeranno un laboratorio tematico per ricostruire il passato e proiettarsi nel futuro; la Venaria Reale, il maestoso complesso barocco che si trasformerà nella Reggia d’Italia dove ammirare le meraviglie italiane.

Destinatari di Esperienza Italia sono 150 milioni di italici: non solo gli italiani di oggi, quindi, ma anche gli emigrati, i loro discendenti, nonché gli appassionati dell’Italia e dell’Italian style in tutte le sue espressioni.

Un appuntamento da non mancare. Perché esserci è un’altra storia.

0

Italia 2020

Quanti saremo, dove abiteremo, cosa consumeremo, di quante scuole e posti di lavoro avremo bisogno?
Per la prima volta il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, anziché fotografare il presente, ha elaborato un Rapporto sul nostro futuro prossimo.
Una grande ricerca realizzata in esclusiva per Stazione Futuro, che disegna gli scenari in cui ci muoveremo e gli obiettivi da raggiungere per essere competitivi con i migliori Paesi europei.
È il Rapporto Italia 2020 che, in un installazione interattiva, accoglie i visitatori invitandoli a contribuire con le proprie idee agli obiettivi che la politica dovrebbe darsi.

E TU DA DOVE RIPARTIRESTI PER RIFARE L’ITALIA?

 

SCUOLA: Capitale umano attivo e intelligente

Occorre costruire un sistema educativo d’eccellenza, con al centro una formazione scolastica e universitaria in grado di creare professionalità adeguate ad affrontare le attuali sfide per la crescita e facilitare la mobilità sociale.
SALUTE: Un welfare diffuso e partecipato
Un’attenta prevenzione (riduzione dei fattori di rischio, diagnosi precoci, screening) e più medicina del territorio, sono le condizioni per migliorare la sanità. Ma la nostra buona salute dipenderà anche da noi, da stili di vita sempre più salutari.
CITTÀ: Vitali e sostenibili
Costruire sul costruito per consumare sempre meno terreno rurale, mobilità a basso inquinamento, forte impegno per edifici di buona architettura ed ecologici, con l’obiettivo di avere città più vivibili.
INTERNET: Informarsi e comunicare ad alta velocità
Banda larga e wireless per tutti devono essere una priorità, se vogliamo rendere l’Italia più forte nel 2020: è così che daremo maggiore spazio a innovazione e creatività, garantendo anche un maggiore coinvolgimento dei cittadini nelle scelte collettive.
LAVORO: Un’economia affidabile e laboriosa
Più lavoro per creare più ricchezza, è questo il criterio semplice per ripartire con una nuova fase di crescita. Bisognerà rendere effettiva la possibilità di crearsi il proprio lavoro: fare la propria impresa dovrà costare sempre meno e diventare meno complicato.
ANZIANI: Una longevità inclusiva
In un paese che invecchia occorre passare dalla vecchiaia come costo alla longevità attiva come risorsa. E dovremo impegnarci per dare assistenza di qualità, in famiglia o nei presidi residenziali, al crescente numero di non autosufficienti.
ENERGIA: Consumare meglio
Per produrre energia, per muoversi e per scaldarsi, l’Italia oggi dipende all’85% da prodotti importati. L’obiettivo 2020 è scendere al 75%, in parte grazie allo sviluppo delle fonti rinnovabili, ma soprattutto riducendo i consumi, specialmente dentro casa e nei trasporti.