0

Vacanze in Sardegna

Finalmente la Sardegna! Vacanze tanto desiderate, tanto organizzate e da cui ci separa solo una traversata su un traghtto! Non vediamo l’ora di arrivare, di goderci il mare e le spiagge, il relax e il divertimento, ma un viaggio ci separa dalla nostra meta, un viaggio che non sempre viviamo nel migliore dei modi.
Decidere di prendere i traghetti Sardegna Grimaldi per raggiungere la Sardegna, imbarcando anche il proprio veicolo, è la scelta più semplice per muoversi poi in maniera comoda e indipendente sull’isola, ma non sempre le procedure per l’imbarco sono semplici e il viaggio comodo.

Ammettiamo, però, di esserci imbarcati e di stare per partire. Come organizzare la nostra traversata per essere tranquilli e viverla al meglio? Per prima cosa dobbiamo ricordare che, dal momento in cui la nave salpa, non è più possibile scendere in garage. Quindi bisogna prendere con sé tutto il necessario per il viaggio. Perché a nulla serviranno scongiuri e preghiere. Non si potrà scendere fino all’arrivo.

Di cosa, quindi, non possiamo fare a meno? I medicinali sono sicuramente importanti. Soprattutto se qualcuno prende farmaci periodici, a determinati orari, che non bisogna saltare. L’insulina o le meedicine per il cuore sono un esempio, ma anche tutti i farmaci salvavita è bene averli con sé. Ovviamente anche i farmaci per chi soffre il mal di mare, ma questi alcune compagnie li forniscono a bordo e quindi possono comunque essere reperibili.

Tutto ciò che vi serve per i vostri bambini è importante non dimenticarlo in auto: pannolini, ciucci, biberon, pappe e tutto ciò che potrebbe servirvi. E’ possibile chiedere di scaldare il latte o di cucinare qualche pappa particolare ai cuochi della nave, ma è meglio che la meteria prima a forniate voi. Cellulare e caricabatteria li abbiamo? Spesso c’è chi si accorge di averli dimenticati troppo tardi e deve affrontare la traversata senza sulla tratta dei traghetti Livorno Olbia. Soldi e oggetti di valore è sempre meglio portarli con sé. A bordo, inoltre, non sempre vengono accettate carte e bancomat e quindi avere del contante è sempre più comodo.

Infine, se viaggiamo con la formula del passaggio ponte, portiamo tutto ciò che ci serve per rendere il viaggio confortevole: materassini (se abbiamo bambini), asciugamani ed eventualmente coperte, se pensiamo di stare fuori. Cerchiamo inoltre di vestirci a cipolla in modo da poterci adattare alle diverse temperature, per non soffrire il caldo, ma, allo stesso tempo, per essere ben coperti se l’aria condizionata fosse troppo alta o fuori ci fosse un’arietta frizzante.

introw

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *